In alcuni paesi della provincia cosentina, nel periodo natalizio, intorno al fuoco rituale delle feste, si rievocano storie di paesi e persone. Un breve viaggio in questi luoghi pone lo sguardo sul falò e tutta l'attività collettiva ad esso connessa.
A Trenta si prepara la legna per la notte di Natale, così come a Cervicati la ginestra viene accesa durante la messa della vigilia e per la festa del suino nero che si celebra negli ultimi giorni dell'anno; a Cribari il fuoco viene usato durante una rappresentazione che mira a far diventare il luogo "paese museo".